Corsi di Musica per bambini secondo la Music Learning Theory® di Edwin Gordon

Responsabile del Progetto: Insegnante Didatta AIGAM Riccardo Nardozzi

(Per maggiori informazioni sui corsi contattare direttamente l’insegnante www.muped.eu)

Musicainfasce®, per bambini dagli 0 ai 36 mesi

SviluppoMusicalità®, per bambini dai 3 ai 5 anni

Alfabeto della Musica®, per bambini dai 6 anni in su

Pianoforte secondo la Music Learning Theory , per bambini dai 6 anni in su
Che cos’è la Music Learning Theory? (vedi paragagrafo a fine pagina)

MUSICAINFASCE® (0-3 anni)
I corsi di Musicainfasce® si rivolgono a bambini da 0 a 36 mesi e si svolgono in piccoli gruppi.
I bambin, saranno accompagnati da un adulto di riferimento (mamma, papà, nonna, nonno, baby sitter… ).
Durante il corso, della ideale durata di 30 minuti (per rispettare i tempi di attenzione e partecipazione di bimbi molto piccoli) il gruppo di giovanissimi allievi sarà immerso nei suoni dei canti tonali e ritmici e dei pattern musicali (che potremmo definire come le “parole” della musica)  proposti dall’insegnante, all’interno di una atmosfera rilassata, serena e partecipata, che darà ai piccoli l’opportunità di apprendere il linguaggio musicale in modo naturale, arricchendo così il proprio patrimonio espressivo, comunicativo ed emozionale. 
Il corso rappresenta altresì per i genitori l’opportunità di vivere una esperienza nuova e significativa con il proprio bambino, nonché la possibilità di acquisire competenze relative ad attività musicali da riproporre a casa assieme al piccolo.
Le ricerche di Edwin Gordon e degli studiosi del Gordon Institut for Music Learning e dell’Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale,  hanno dimostrato da tempo che i primi tre anni di vita del bambino sono i più importanti per lo sviluppo della sua attitudine musicale.

SVILUPPOMUSICALITA’® (3-5 anni)
Il corso viene svolto in piccoli gruppi di bambini. L’insegnante, in un ideale tempo di circa 45 minuti, entra in relazione con i piccoli allievi attraverso il gioco, il movimento, la voce cantata, il ritmo, la coordinazione motoria. In una stanza adeguata, il tutto avviene in una atmosfera di grande serenità e divertimento, e nel rispetto dei tempi di attenzione e apprendimento di ciascun bimbo.
Questo percorso rappresenta non solo l’ideale proseguimento per i bambini che provengono dal corso di Musicainfasce (0-36 mesi), ma anche e soprattutto l’ideale approccio alla musica che, attraverso un percorso ben studiato, fatto di fasi e stadi evolutivi, permette all’insegnante di portare i bambini all’amore per la musica e alla possibilità di arrivare preparati nell’eventuale studio di uno strumento musicale e/o partecipazione ad un coro di bambini.

ALFABETO DELLA MUSICA®
Il corso di Alfabeto della Musica® si rivolge ai bambini e ai ragazzi in età scolare. Rappresenta l’ideale proseguimento al corso di Sviluppo della Musicalità® o a pregresse esperienze musicali, nonché un importante e adeguato primo approccio alla musica per bambini e giovani della scuola primaria e secondaria.
La lezione, in gruppo, guida gli allievi allo sviluppo della propria audiation (pensiero musicale) indispensabile strumento per la comprensione della musica, sia nell’ascolto che nell’esecuzione canora e/o strumentale.
Attraverso un percorso che lavora sull’acquisizione degli elementi sintattici musicali sia ritmici che tonali, gli allievi vengono guidati in diverse attività didattiche, all’interno di una atmosfera serena e rilassata, che rispetta i tempi di apprendimento di ciascuno e presta particolare attenzione alla voce cantata e al corpo in movimento.
Agli allievi viene prima insegnato ad utilizzare la propria audiation nell’ascolto e nella produzione della musica, e solo in un secondo momento a leggerla e a scriverla.  Il desiderio di imparare a leggerla e a scriverla arriverà così in modo del tutto naturale, e lo faranno con un successo maggiore, legato ad una vera e propria capacità che potremmo descrivere come quella di ‘’sentire’’ coi propri occhi, e ‘’vedere’’ con le proprie orecchie.
Se nella prima parte dell’ora di lezione gli allievi apprendono i significati musicali utilizzando la propria audiation, nella seconda parte vengono aiutati a mettere in atto all’interno di brani musicali tutte le competenze che hanno già sviluppato. Impareranno a riconoscere gli elementi fondamentali della musica, come le funzioni tonali, prime fra tutte quelle di tonica e di dominante, o il riconoscimento di metri ritmici usuali e inusuali. 
Parte integrante delle lezioni sono infine le attività relative alla tecnica vocale o strumentale, e quelle per la conoscenza del repertorio di brani da eseguire o da cantare.

PIANOFORTE secondo la Music Learning Theory di Edwin Gordon
La lezione di pianoforte della durata dai 30 minuti alle 2 ore (a seconda dell’età e delle esigenze dell’allievo, per cui da concordare insieme) si rivolge a bambini dai 5 anni in su, a ragazzi e ad adulti che vogliono imparare a suonare.
Le lezioni di pianoforte verranno svolte seguendo i principi teorici della Music Learning Theory, in particolare portando avanti il percorso formativo dell’istruzione formale secondo la MLT di Gordon (vedi corsi di Alfabeto della Musica).

Pertanto lo strumento verrà da subito esplorato in tutta la sua fattura e la sua grandezza e in tutte le sue possibilità e la lettura della musica arriverà in modo graduale: sarà favorito un approccio che sviluppa il pensiero musicale dell’allievo, in modo tale che le mani, guidate dall’orecchio interno e dall’audiation, saranno solo, spontaneamente, il mezzo con cui eseguire quella musica che canta e suona già perfettamente nella testa. Il senso tonale e ritmico, e la capacità di comprensione della sintassi musicale, saranno i primi strumenti di sviluppo nel percorso pianistico. 

Si farà riferimento anche al metodo americano Music Moves for Piano®, ideato da Marylin Lowe, che per prima e con successo ha applicato la Music Learning Theory alla didattica pianistica negli USA e in tutto il mondo.
Le lezioni, individuali,  possono diversamente prevedere anche gruppi da due a quattro allievi.

Il metodo è particolarmente adatto ai bambini, in modo tale che possano appassionarsi, incuriosirsi, vivere la musica con piacere, e nutrire il desiderio di mettere le mani sullo strumento ogni volta che ne hanno voglia, senza che, come purtroppo spesso ancora accade, lo vivano come un obbligo o un compito in più tra i tanti.
In pochi minuti e già dalla prima lezione anche i principianti assoluti o i più piccoli troveranno la soddisfazione del suonare Musica, lontani da un approccio che prevede inizialmente solo tecnica fine a sé stessa. Questa non verrà esclusa, ma si metterà in modo naturale al servizio della musica, al momento giusto e con l’approccio adeguato.

CHE COS’E’ LA MUSIC LEARNING THEORY?
La Teoria dell’Apprendimento Musicale (Music Learning Theory) è stata ideata da Edwin E. Gordon (South Carolina University, USA) ed è fondata su più di 50 anni di ricerche ed osservazioni. Descrive le modalità di apprendimento musicale a partire dall’età neonatale del bambino, seguendone lo sviluppo, all’interno di un efficace percorso di educazione alla musica che lo accompagna durante la sua crescita, fino a portarlo ad acquisire le necessarie competenze per l’esecuzione, l’ascolto e la comprensione della musica.

La Music Learning Theory  si fonda sul presupposto che la musica si possa apprendere secondo processi analoghi a quelli con cui si apprende il linguaggio. Il bambino è immerso nei suoni parlati della lingua madre fin dalla nascita; nel corso del tempo, attraverso tentativi ed imitazioni, svilupperà un proprio vocabolario parlato. Sarà solamente durante l’età scolare che imparerà a leggere, a scrivere nella propria lingua. Lo stesso vale per la musica. Attraverso un percorso con obiettivi precisi che segue passo dopo passo lo sviluppo e la crescita musicale del bambino, a piccoli allievi da 0 a 3 anni (Musicainfasce) immersi nei suoni musicali da subito viene data la possibilità di sviluppare un proprio vocabolario di suoni ascoltati e poi, interagendo attraverso risposte musicali, prima spontanee poi intenzionali, di sviluppare il proprio vocabolario di suoni cantati, quando i bimbi hanno tra i 3 e i 5 anni (Sviluppo della Musicalità).

I bambini e i ragazzi in età scolare (Alfabeto della Musica) potranno imparare a comprendere gli elementi fondamentali della sintassi musicale e ad arrivare ad una intonazione ed un senso ritmico accurati, cosa indispensabile per poter studiare uno strumento musicale o il canto con successo.

La Music Learning Theory in Italia viene diffusa dall’AIGAM, Associazione Italiana Gordon per l’Apprendimento Musicale, di cui Edwin Gordon è Presidente Onorario.Per maggiori informazioni si rimanda ai siti www.giml.org e www.aigam.org

Prenota una lezione di Prova Gratuita

  • E APPROFITTA DELLO SCONTO DEL 50% SULL'ISCRIZIONE
Contattaci